CALAMARATA ALLO SCOGLIO

calamarata-1
 

RICETTA CURATA DA CHEZ  SBARDE'

I paccheri sono un formato di pasta spettacolare: grossi, paccuti e pure ripienabili.

Mapperò non a tutti piacciono. Innanzitutto non è facilissimo cuocerli e si rischia di farli troppo al dente oppure troppo cotti, praticamente spappardellati. Secondo poi, la pasta liscia tende a lsciare perplesso qualcuno. Infine il pacchero è un formato molto grande, che mal si adatta alle fauci delle persone normali. A noi, ovvio, ce fa un baffo ma non è insolito vedere commensali che prima di sbafarsi un pacchero lo tagliano in due con la forchetta.

Per ovviare a tutto ciò i pastai hanno creato i mezzi paccheri e la calamarata. Quest’ultimo formato deriva il suo nome dalla somiglianza agli anelletti di calamaro, si pone come buon sostituto del pacchero, del quale mantiene la consistenza (o ‘aldentosità’), e dà il meglio se accondito con un sughetto di pesce.

Avendo io a disposizione un pacco di calamarata trafilata al bronzo gentilmente offerto dal pastificio Verrigni, entusiastico sponsor dei Michetti, un venerdì imprecisato ho preparato la presente ricetta a base di frutti di mare buoni, prelibati e per di più capati.

 

Ingredienti per 3/2 Michetti

• 400 gr. di calamarata Verrigni
• 2 o 3 calamaretti
• 20 gamberetti
• 20 cozze
• 20 vongole
• 10 pachino (o pachini? Boh, fate vobis)
• 1 spicchio d’aglio
• 4 cucchiaio di olio evo
• sale e pepe q.a. (quanto abbasta)
• ½ bicchiere di vino

Pulite i calamaretti o se ve li siete fatti paraculescamente pulire dal pesciarolo, tagliateli a tocchetti. Sgusciate i gamberetti ed eliminate il budellino nero. Spazzolate bene le cozze e privatele di tutte le barbe. Alle vongole non je fate niente che stanno bene così.

Fate aprire cozze e vongole in una grossa padella coperta, a fuoco dolce, senza aggiungere nulla. Una volta aperte mettetele da parte, conservando l’acqua di cottura.

Scaldate l’olio in una padella e fateci imbiondire lo spicchio d’aglio intero schiacciato. Aggiungete i calamari e fateli rosolare a fuoco vivace per qualche minuto.

Sfumate col vino e fate evaporare. Unite i pomodorini tagliati a metà o a spicchi e fateli appassire. Aggiungete l’acqua di cottura dei molluschi e fate stufare a fuoco lento per qualche minuto ancora, finché i calamari saranno teneri.

Sgusciate cozze e vongole, così il piatto sarà ancora più comodo da mangiare. Se volete, lasciate giusto qualche vongola con la conchiglia, per decorazione. Unite cozze, vongole e gamberetti al sugo di calamari e fate cuocere 2-3 minuti.

Cuocete la calamarata ben al dente in abbondante acqua non troppo salata (l’intingolo è saporito di suo). Scolate la pasta, aggiungetela al sugo di frutti di mare e spadellate a fuoco vivace per un minuto.

Cospargete di prezzemolo tritato e pepe macinato grosso. Impiattate ed irrorate con un filo di olio evo a crudo.

Accompagnate con Pecorino. Er vino, no er cacio!

Sgricilate a Sazietà.

4 Responses to CALAMARATA ALLO SCOGLIO

  1. marina scrive:

    molto molto buoni!!!!!!! che fame!!! ciao Marina

  2. chezsbarde scrive:

    Grazie marina!
    Sì, in effetti è venuta proprio buonina.

  3. keb0b scrive:

    cavolo come me ne mangerei una vasca da bagno de sta pasta…

  4. Vida Lira scrive:

    Hi, I’m getting in touch with your self in the direction of talk to if on your own’re searching for a improved website link indexer. We only consist of remaining the beta check stage (GSA discussion board) and the suggestions is high quality. As your self comprehend the outdated references within the sector are significantly less productive for the reason that few Google upgrades. This is not our circumstance.
    Our support is the least difficult for Google still furthermore index Bing and Yandex. Our formulation are all infinite, submissions AND range of URLs, which would make them the ideal lover for Website positioning organizations.

    We as a result present on your own 24 several hours of tests any time your self desire in the direction of confirm that we are the least complicated: http://spam-o-meter.com/anzeige.php?link=http://www.miniurlz.com/LP-IN2

    Password: G8D2EZ9P3

    Look at by yourself before long

Rispondi a keb0b Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>