GIRELLA HOMEMADE

girella2
 

RICETTA a cura della FALANGE SANNITA

Le mamme sannite, o almeno alcune di loro, tendono a crescere i loro cuccioli con la ferma convinzione che le “merendine” preconfezionate siano il male sotto forma di zuccheri e grassi saturi e mandano avanti la baracca a forza di ciambelloni fatti in casa…noi ovviamente siamo tra questi sfortunati! Fortunatamente qualche merendina ce la siamo guadagnata di contrabbando e, sulla base di questo ricordo sfocato, abbiamo elaborato la seguente ricetta…se proprio non si vuole rinunciare alla genuinità delle cose fatte in casa! 

 

ENJOY!

 

 

 

 

INGREDIENTI per la base:

  • 150 gr di farina 0
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 5 cucchiai di olio di semi di mais
  • 5 cucchiai di acqua
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo
  • 1 presa di sale

FARCIA:

  • crema spalmabile di nocciole

  

PREPARAZIONE:

Rompiamo le uova separando i tuorli dagli albumi. Montiamo i tuorli con lo zucchero e l’acqua in modo da renderli spumosi. Continuando a sbattere con le fruste elettriche, aggiungiamo l’olio a filo, poi la farina mescolata al lievito in polvere e la vanillina. A parte montiamo a neve le chiare d’uovo con un pizzico di sale finché non sono compatte; uniamole al primo impasto con movimenti delicati dall’alto verso il basso. Versiamo in una teglia rettangolare abbastanza grande, perché la pasta non deve essere troppo spessa, e cuociamo a 180° per circa 20 min. Quando la superficie diventa dorata, sforniamo la nostra torta, rovesciamola su un canovaccio pulito o su un foglio di carta da forno, spalmiamola rapidissimamente con la crema di nocciole e arrotoliamola finchè è calda altrimenti si spezza. Per arrotolarla, usiamo il canovaccio come aiuto, poi la lasciamo raffreddare stretta dentro quello stesso canovaccio, in modo che prenda la forma. Dopo qualche ora in frigorifero, possiamo tagliare il rotolo a fette…poi, la tradizione vorrebbe che  la base venisse intinta nel cioccolato fuso…io, che notoriamente amo mangiare con le mani, preferisco non “inquacchiarmi” tutta e quindi ho spolverato le girelle con un po’ di cacao amaro…a voi la scelta! 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>