HEART ATTACK GRILL COLPISCE ANCORA

heart-attack-grill
 

AGGIORNAMENTO DI CHEZ SBARDE’

E due!

Lo Heart Attack Grill mette un’altra bandierina sul muro degli infartati dopo che una donna sui 40 ha avuto un coccolone mentre si sbafava un double by pass Burger e nel contempo beveva margarita e si fumava una paglia. Viste le premesse, direi che l’infarto ce stava tutto.

A dare la notizia l’Huffington Post, il quotidiano online della grande Arianna Huffington.

L’attacco di cuore della sfortunata (essendo nata senza cervello) signora, attualmente in ospedale a semolino e mela grattuggiata, è giunto a nemmeno due mesi di distanza da quello di un altro cliente, sconfitto da  un triple by pass Burger. Finora non c’è scappato il morto ma se continua così……..

Ovviamente la notizia ha rilanciato la popolarità (a dire il vero ben lungi dall’essere calante) del ristorante creato dal Dr. Jon un giorno in cui era di umore particolarmente satirico.

Intervistato dal Los Angeles Times, Dr. Jon si è giustificato come sempre, dicendo che il suo cibo è dichiaratamente nocivo per la salute, tanto che all’Heart Attack Grill di Las Vegas (fulgido esempio di ‘leganza) campeggia in ogni dovela scritta ‘This Establishment is Bad for Your Health’ .

Come dire: io te lo dico che è mejo de no, tu insisti a fà come te pare, sepperò poi infarti la colpa de chi è?

5 Responses to HEART ATTACK GRILL COLPISCE ANCORA

  1. gabriele scrive:

    Ammazza … è proprio vero che ne uccide più la gola che la spada

  2. chezsbarde scrive:

    Concordo! anche se gli infartati, per loro fortuna, non sono morti. Magari dopo questo episodio metteranno un po’ di sale in zucca.

  3. Garrick scrive:

    infartassero tutti l’importante che non chiudono prima che io possa andarci

  4. keb0b scrive:

    ma il problema è quello che se magnano a casa tutti i giorni, non la singola volta in codesta bettola….mica è na fucilata il colesterolo…

  5. […] Stavolta è toccato al portavoce non ufficiale, nonché mascotte, dell’insalubre ristorante di Las Vegas. Tale John Alleman si è infatti accasciato al suolo stroncato da un infarto lunedì sera, mentre aspettava l’autobus. Alleman è il secondo cliente fisso di Heart Attack Grill a stirare le zampe. Prima di lui era toccato al rubicondo Blair River nel 2010. Mentre un’anonima signora c’era andata vicina nell’aprile del 2012. […]

Rispondi a Garrick Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>