KOBE BEEF KAISEKI 511 – TOKYO

Carne 2
 

Carne

RECENSIONE DI CHEZSBARDE’

Il manzo di Kobe è una delle migliori qualità di Wagyu (cioè bovino giapponese), nonché una delle migliori carni al mondo. Rappresenta perciò il sacro graal di ogni mangiatore di carne e/o amante della buona cucina e/o sperimentatore di cibi matti ed esotici e/o foodie e/o ghiottone.

Tutti conoscono almeno di nome il manzo di Kobe. Molti ne conoscono la leggenda. Altri fortunati, infine, lo hanno assaggiato.

Va da sé che, se uno va in Giappone, ha da provà il manzo Kobe. O meglio, ha da provà ANCHE il manzo Kobe. Perché pure ramen, yakitori, okonomiyaki, sushi, sashimi e tenpura mica sono da buttare, eh! Intendiamoci.

Mapperò il Kobe mantiene questo alone mitologico di carne altamente pregiata, frutto della saggezza e della dedizione dei giapponesi,  nonché della loro naturale predisposizione a complicare il più possibile ogni processo.

Mappa

Che poi, il Kobe oramai si può mangiare anche in Italia: sia di importazione, sia nato cresciuto e pasciuto sui verdi prati italici. Quindi, se proprio dovessimo fare i precisini alla Furio (er personaggio de Verdone, quello di “Magda? Magda!”) potremmo affermare che il Fugu è reperibile solo in Giappone e che, di conseguenza, è la pietanza più esclusiva.  Quella da inserire in cima alla must eat list. 

In ogni caso, mangiare il manzo Kobe in Giappone fa un cifra figo.

Assodato ciò, una volta in loco occorre selezionare un ristorante in modo da assicurarsi un’esperienza il più possibile piacevole. I prezzi del Kobe sono fondamentalmente alti e visto che “Lavoro, guadagno. Pago, PRETENDO” mi sembra il minimo preparasi un po’, per evitare ristorantacci turistici che fanno le crepe ai gaijin.

Nel mio caso la scelta è caduta sul ristorante KOBE BEEF KAISEKI 511, in quel di Tokyo. Ed è stata una buona scelta. Ma andiamo nel dettaglio.

Antipasto 2

LOCALE. Elegante, satinato, silenzioso, comodo ma fottutamente buio. Capisco la necessità di garantire comfort e privacy agli ospiti ma forse si esagera un po’. I tavoli sono apparecchiati in maniera elegante ma senza inutili orpelli, rispettando l’intrinseco minimalismo dell’arredamento nipponico. In alternativa, ci si può accomodare in salottini con divani semi circolari decisamente confortevoli. A tavola sono disponibili bacchette ma anche coltello e forchetta. Per tutte le evenienze.

Menù

CUCINA. E’ chiaro anche ad un bonobo che al KOBE BEEF KAISEKI 511 il manzo di Kobe la fa da padrone. Ma questo ristorante, invece di adottare l’approccio minimalista dei ristoranti stile teppan yaki, preferisce puntare sulla sperimentazione e sulla creatività. In pratica, invece di concentrarsi esclusivamente su bistecchine di controfiletto alla piastra con accompagnamenti vari, il KOBE BEEF KAISEKI 511 offre un intero menù a base di manzo Kobe, con preparazioni che sfruttano diversi tagli dell’animale: dalla punta di petto al girello, al costato, fino ai classicissimi controfiletto e filetto.

Altra peculiarità, il KOBE BEEF KAISEKI 511 utilizza il kiln, un forno di terracotta che può essere usato anche per il vasellame. Una scelta ardita ed ardimentosa, nella patria del teppan yaki.

Antipasto 1

MENU’. Quando si frequenta per la prima volta un ristorante, scegliere il menù degustazione può rivelarsi una validissima scelta per almeno 3 ordini di motivi: 1) Si assaggiano più cose; 2) I menù fissi sono ben collaudati e ben bilanciati; 3) Costano meno del menù alla carta.

Nel mio caso ho optato per un menù di 8 portate, dall’antipasto al dolce. Il manzo di Kobe era presente in tutte le preparazioni. Tranne il dolce. Un po’ ho rosicato

Primo 1

Il menù esplora vari tagli di carne, partendo da quelli meno pregiati o meno comuni: punta di petto, costato o girello. I tagli saranno pure meno pregiati ma il sapore e la tenerezza della carne già impongono la propria presenza, a riprova che la fama del manzo di Kobe è più che meritata.

Verso fine pasto si arriva al controfiletto servito sotto forma di bistecchina da 100gr cotta nel forno kiln oppure sotto forma di nigiri, sia crudo che scottato.

Bistecchina

La bistecchina da sola vale una visita al KOBE BEEF KAISEKI 511. Nessuna esperienza precedente nel mondo della carne può preparare alla degustazione del controfiletto Wagyu di razza Kobe. La marezzatura infonde ogni singola fibra della carne donandole un sapore estremamente delicato, che infatti viene solitamente esaltato dalla salsa di soia. Le capillari venature di grasso garantiscono inoltre una morbidezza tale che la carne si scioglie praticamente in bocca. E non è un’esagerazione. Rispetto sempiterno per un popolo che è riuscito a creare un animale così pregiato da far commuovere anche un italiano, per di più cresciuto a braciole, savecicce e bistecche fiorentine.

Nigiri

SERVIZIO. La nota più dolente dell’intera serata. Piccole imperfezioni, in realtà, ma che è doveroso evidenziare, visto il livello del ristorante (e visto che il conto finale comprende un 10% di maggiorazione proprio per il servizio).  Il calice di vino che ho scelto, ad esempio, mi è stato portato direttamente al tavolo, invece di essere versato davanti ai miei occhi. Ho dovuto chiedere di vedere la carne – anche perché dovevo fare una foto – perché non era esposta. Infine, la cameriera ha fatto un verso stupito ed ha chiesto conferma un paio di volte quando l’amico Stèfino de Parma ha annunciato che non voleva assaggiare la bistecca di Kobe ma preferiva un altro piatto. Ho capito che la bistecchina è la specialità della casa ma se Stèfino non la vuole saranno cazzi sua? Episodi del genere in un ristorante europeo di pari livello sarebbero difficilmente occorsi. Statece!

DolcettoDolcetto 2

PREZZI. Il cambio, ovviamente, incide molto sulla spesa finale. I due set menù costano rispettivamente 13.800 e 15.800 yen. Ai quali occorre aggiungere le bevande, il servizio (10%) ed un altro 8% di tasse, come accade in qualunque esercizio commerciale giapponese.  Tutto ciò fa lievitare il prezzo sui 16.000-18.000 yen. 130 euro circa e vi potrete fare grossi a vita col fatto di aver mangiato il manzo di Kobe direttamente in Giappone. Una botta di vita mica da ridere, eh!

P.s. Accettano carte di credito HALLELUHIA!

VOTO. 8

Sito WEB:   http://www.a511.tokyo/en/

One Response to KOBE BEEF KAISEKI 511 – TOKYO

  1. […] KOBE BEEF KAISEKI 511 – TOKYO sembra essere il primo su Sto Mondo e Quell' […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>