Tag Archives: antipasto

TORTINO DI ALBUMI CON CECI E ZUCCHINE

tortino albumi zucchine ceci1

In cucina c'è PANDIZENZERO

tortino albumi zucchine ceci

Questa Pasqua è stata nuova, particolare, più bella per me, a casa nuova, con il mio orsacchiottone, la sua famiglia ed i miei genitori. Abbiamo voluto preparare noi il pranzo, dividendoci i compiti, ed al tradizionalissimo abbacchio al forno con le patate abbiamo voluto affiancare due primi non esattamente pasquali, passi per le lasagne, ma i rigatoni alla carbonara esulano un po' dal tipico piatto delle feste.

Però la carbonara sta bene in qualsiai situazione, ma anche in ogni giorno della settimana ed a qualsiasi ora, e pure in qualsiasi contesto, ti dirò, anche  al mare avrebbe il suo perchè. Tra l'altro è il piatto che preferisco della cucina romanesca, assieme al meno complesso ma altrettanto pazzesco "cacio e pepe", per cui c'erano tutti gli elementi per concederci questo spettacolare primo. La sua preparazione è spettata all'uomo di casa, pignolo e concentrato, molto preciso nel riprodurre fedelmente la sua ricetta che consisteva nell'utilizzo esclusivo dei tuorli, lasciandomi un monte di albumi da riciclare.

Ed eccoci al punto, cosa preparare con gli avanzi di Pasqua? A parte provare ad infilarli nelle sporte dei parenti o riproporli agli amici a Pasquetta?

Io ho scelto una ricetta salata, in particolare dei tortini leggerissimi con zucchine e ceci, ottimi come antipasto o come piatto unico accompagnandoli con dei fiocchi di formaggio o del prosciutto cotto.

Ingredienti

  • 140 gr di albumi
  • 3 zucchine romanesche
  • 6 cucchiai di ceci in scatola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 scalogno
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo
  • brodo vegetale (o acqua) q.b.

In una padella antiaderente fate scaldare l'olio con lo scalogno tritato finemente e non appena imbiondirà versate i ceci scolati, quindi aggiungete il rosmarino, salate e pepate, allungate con il brodo.  Affettate a rondelle le zucchine e dopo circa 10 minuti aggiungetele ai ceci. Fate cuocere, aggiungendo altro brodo se necessario, quindi spegnete il fornello e cercate di separare le zucchine (operazione noiosa, lo so…), alcune lasciatele in padella e passatele al mixer con i ceci, senza però arrivare ad ottenere una crema.

Montate gli albumi, aggiungeteli al passato ed alle zucchine non frullate, quindi versate nelle cocotte ed infornate a circa 180° per 20 minuti.

Sfornate e servite tiepidi.

Come vedete la ricetta è gustosa ma leggera, si presta a mille varianti, con aggiunta di altri ingredienti più o meno light (pomodorini, piselli, carote, ma anche provola, parmigiano…) o spezie (curry, timo….).

tortino albumi zucchine ceci1

 

tortino albumi zucchine ceci2

Buon appetito

HUMMUS E PITA

foto-3

RICETTA a cura della FALANGE SANNITA

 

Pare che finalmente stia arrivando il caldo…sembra quasi aprile!!! E dopo otto mesi di zuppe bollenti e di thè ustionanti, viene voglia di spegnere i forni e di mangiare qualcosa di fresco, magari su un prato per un brunch della domenica…Considerando l’ultimo pic-nic, in cui un “pericolosissimo” Beagle fuori controllo si è tuffato dentro il vassoio delle polpette, l’hummus non dovrebbe attirare ospiti imprevisti, ma…occhio alla pita!!!!!!!

ENJOY!

INGREDIENTI PER L’HUMMUS:

  • 250 gr di ceci cotti sgocciolati
  • il succo di mezzo limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale qb
  • 2 cucchiai di thaina (pasta di sesamo bianco)
  • olio evo

INGREDIENTI PER LA PITA:

  • 200 gr di farina 0
  • 5 gr di lievito di birra 
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di miele
  • 2 cucchiai di olio evo
  • acqua qb

 

PREPARAZIONE:

Per prima cosa partiamo dalla preparazione della pita: sciogliamo il lievito e il miele in un po’ di acqua a temperatura ambiente. Formiamo una fontana con la farina, mescoliamo il sale e al centro della fontana versiamo il lievito sciolto, l’olio e iniziamo ad impastare. Uniamo man mano l’acqua necessaria fino ad ottenere un impasto liscio e morbido. Ungiamo con un filo d’olio e mettiamo a lievitare per un paio d’ore. Trascorso il tempo, riprendiamo l’impasto, stendiamolo in una sfoglia sottile e ritagliamo dei dischi che metteremo a lievitare coperti per altre due ore. Quando sono pronti, cuociamoli in una padella antiaderente, pochi minuti per lato, meglio se con un coperchio. Se, come noi, avete il testo di ghisa, quello su cui si cuociono le piadine per intenderci, è l’ideale! 

Fatta la pita, l’hummus è una passeggiata! Mettete in un mixer i ceci, il succo di limone, la thaina, l’aglio e il sale e frullate tutto insieme. Trasferite la crema in una ciotolina, irrorate con un giro di olio evo e decorate con prezzemolo e peperoncino tritato. Il gioco è fatto! Buon appetito!

UN PANBRIOCHE CHE E’ LA FINE DEL MONDO

danubio-panbrioche2

 

RICETTA finalmente OFFERTA DA PANDIZENZERO

Eccoci di ritorno, dopo una ventina di giorni di silenzio gastronomico, ma solo telematico tranquilli, che ne abbiamo preparate e mangiate di cose….

La cricca dei michetti è fresca fresca di American food, nello specifico New York City food, per cui tenetevi pronti che arriveranno una valanga di articoli, ma prima torniamo indietro allo scorso Natale.

iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiih (sto riavvolgendo i giorni). Ci siamo, il 22 di dicembre è nato il mio muffin, il mio pan di spagna, la mia crema catalana, l'uomo più dolce che abbia mai incontrato (ma solo dopo aver pranzato il sabato), il mio-solomio KeBob. E siccome sono buona e anche disponibile, ma soprattutto bella e intelligente, ho voluto preparare tante cose buone per festeggiarlo.

Una delle cose è illustrata nella foto qua sopra, un morbido e gustoso panbrioche salato "organizzato" in Danubio. Ero al mio primo tentativo in assoluto, oltre alla mia prima volta per l'uso della planetaria al fine di preparare un prodotto lievitato, e sono rimasta molto soddisfatta.

Ingredienti

per l'impasto

  • 550 gr di farina manitoba
  • 200 gr di latte parzialmente scremato
  • 50 gr di panna liquida
  • 50 gr di olio d'oliva
  • 30 gr di zucchero semolato
  • 10 gr di sale fino
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 uova intere

per il ripieno

  • 150 gr di provola affumicata
  • 300 gr di funghi Champignon
  • 3 wurstel grandi di suino
  • un rametto di prezzemolo
  • 1 spicchio d'aglio

Inserire nella ciotola della planetaria la farina setacciata, quindi aggiungete lo zucchero, l'uovo, il lievito sciolto nel latte tiepido miscelato con la panna ed infine l'olio. Azionate la macchina e fate amalgamare bene, fino a quando non avrete ottenuto un impasto amorfo ancora "polveroso", quindi aggiungete il sale.

Continute a far andare la planetaria per diversi minuti, si formerà un impasto omogeneo, liscio, elastico ma non appiccicoso. Bene, ci siamo, rimuovete la ciotola, copritela con uno strofinaccio e riponetela al calduccio (io sul comodino, di fianco al termosifone, eventualmente coprendo anche con la copertina di pile).

Lasciate lievitare per almeno 3 ore, fino a che non avrete ottenuto un raddoppio di volume, quindi estraetela dalla ciotola, impastatela un altro paio di minuti e vai con le palline. Dal composto staccate dei pezzettini di pasta, direi di circa 4 cm di diametro, quindi non troppo grandi perchè le palline continueranno a lievitare sia fuori che dentro il forno, farciteli con il ripieno che avete preparato, richiudete bene, appallottolate e disponete le palline una di fianco all'altra su carta forno, in una teglia rotonda. Fate lievitare per un'altra ora.

Il mio ripieno era a base di provola, wurstel e funghi champignon passati in padella con un filo d'olio, aglio, sale e prezzemolo, ma è ovvio che possiate utilizzare ciò che preferite. Un consiglio, non usate liquidi, che far tenere la pasta diventa complicato.

Dopo aver fatto compiere un'ulteriore lievitazione, le nostre palline sono pronte per essere infornate, per circa 15 minuti a 180°C.

Otterrete un panbrioche spettacolare. E ricordate che potreste anche riempirlo con cioccolato, crema, panna, marmellate, caramelle, zucchero filato, torrone, mortaretti e tricchettracche.

danubio panbrioche1

danubio panbrioche3

Auguri, buon anno, buon compleanno!