Tag Archives: cannella

TORTA SPEZIATA DI CAROTE di Martha Stewart

torta speziata di carote

In cucina c'è PANDIZENZERO

torta speziata di carote

Vi ricordate le Camille? Quelle merendine morbide morbide, arancioni, buone che tanto andavano di moda qualche anno fa? Ecco, questa torta non c'entra niente.

O meglio, anche nella ricetta di oggi sono presenti le carote, ma questa è decisamente una torta più chic, direttamente dalla Martha Stewart che farebbe diventare cool anche la frisella col pomodoro.

Io ho apportato alcune variazioni, aggiungendo la cannella che è la morte sua, sostituendo allo yogurt bianco quello al limone, alle uova gli albumi ed aumentando la quantità di carote.

Ingredienti (dosi già convertite)

  • 60 ml di olio di semi
  • 150 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • cannella q.b.
  • cardamomo q.b.
  • un pizzico di sale
  • 2 albumi
  • 115 gr di zucchero semolato
  • 60 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di yogurt magro al limone
  • 5 carote di media grandezza
  • 15 amaretti

Preriscalda il forno a 180°C, quindi ungi una tortiera di circa 20 cm di diametro e cospargila di farina, tienila da parte.

In una terrina di media grandezza mescola la farina con il lievito, il cardamomo, la cannella ed il sale, mentre in una più piccola inserisci gli zuccheri, lo yogurt e l'olio amalgamandoli bene, dopodichè aggiungi gli albumi montati.

Versa il composto liquido in quello in polvere ed incorporali delicatamente, quindi aggiungi le carote e gli amaretti sminuzzati.

Trasferisci il tutto nella teglia ed inforna per circa 30 minuti a 180°C.

Sforna e fai raffreddare la torta, quindi cospargila di zucchero a velo o glassa.

 

BON BON DI FARINA DI CASTAGNE SPEZIATI AL TE’ VERDE

bon bon castagne tè verde

RICETTA SOLSTIZIOSAMENTE OFFERTA DA PANDIZENZERO

bon bon castagne tè verde 1

Ci risiamo, anche quest'anno è tornato. E anche quest'anno per onorare il Natale tocca mangiare, rimangiare, trimangiare, ma se volete sentirvi un pochino meno in colpa, potete cucinare anche, e se lo farete usando dei pattini a rotelle, ricoperte di fanghi d'alga Guam e foderate di pellicola trasparente, è probabile che riuscirete a smaltire i kg ancora prima di averli presi, Occhio però che il passo verso il collasso cardiocircolatorio è breve.

Tuttavia, c'è da dire che io non ami particolarmente i dolci tipici della festa, al massimo posso assaggiare un po' di pandoro, ma il panettone, il torrone e qualsiasi altro "one" che sia strettamente legato al Natale lo lascio agli altri, io preferisco le lasagne e l'arrosto con le patate. Ad ogni modo, in occasione di ritrovi tra amici o feste tra colleghi mi piace preparare qualche dolcetto fantasioso, rigorosamente con ingredienti tipicamente invernali e/o natalizi.

Questa volta ho scelto di rielaborare i bon bon di farina di ceci e cocco, modificando qualche elemento. Il risultato è stato ottimo, per cui datevi da fare!

Ingredienti per circa 40 bon bon

  • 280 gr di farina di castagne
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 1 tazza di tè verde (io Gunpowder)
  • la buccia grattugiata di un'arancia
  • un cucchiaio di cannella
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di anice
  • 100 gr di olio di mais

Innanzitutto tostate la farina di castagne in una padella antiaderente, fino a che non si scurisca, quindi in una planetaria mischiate lo zucchero con la buccia di arancia, la cannella, la noce moscata e l'anice, aggiungete la farina tostata ed amalgamate il tutto. Inserite infine il tè verde alternandolo con l'olio. Accendete il forno a 180° C e dall'impasto staccate dei piccoli pezzi che andrete a modellare formando come fossero palline (l'impasto quindi dovrà risultare moderatamente unto). Cuocete i tartufini in forno per circa un quarto d'ora, evitando che si scuriscano troppo, altrimenti l'interno non rimarrà morbido.

Sfornate e spolverate con dello zucchero a velo. E che il Natale sia con voi!

bon bon castagne tè verde

 

bon bon castagne tè verde 2

 

bon bon castagne tè verde 3

 

PAN DI ZENZERO IN LOVE!

foto 1

RICETTA  a cura della FALANGE SANNITA

 

 

Il Natale si avvicina e non poteva mancare una golosità in tema! Di Pan di Zenzero ne abbiamo provati tanti…ricette “germaniche”, americane, scandinave, medievali (…sì, anche quelle!). Questa che proponiamo oggi è una di quelle che personalmente preferiamo, croccante, profumata e burrosa! Se uno deve peccare di gola, lo deve fare fino in fondo!…e poi a Natale non si fanno diete!!! 

ENJOY!

 

INGREDIENTI:

 

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di zucchero bianco
  • 70 gr di zucchero di canna grezzo
  • 160 gr di burro
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • 5 gr di cannella in polvere
  • 10 gr di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di sale

 

GLASSA:

 

  • 1 albume
  • 150 gr di zucchero a velo
  • qualche goccia di colorante alimentare rosso (facoltativo)
  • qualche goccia di succo di limone

 

PREPARAZIONE:

 

Mescoliamo la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e le spezie. Aggiungiamo il tuorlo, il latte e il burro a pezzetti e iniziamo ad impastare abbastanza velocemente fino ad ottenere una palla di pasta frolla speziata. Facciamo riposare l’impasto in frigo per 30 minuti; dopodiché stendiamo un velo di farina su una spianatoia e stendiamo la sfoglia in uno spessore di mezzo centimetro. Ritagliamo i biscotti con la forma prescelta e inforniamo a 180° per 15 minuti circa. Fate attenzione a distanziarli bene sulla placca del forno perché raddoppiano durante la cottura! Per la glassa, montiamo a neve l’albume e incorporiamo gradualmente lo zucchero a velo e il succo di limone. Il risultato sarà una glassa abbastanza morbida da essere spalmata sui biscotti senza il rischio che inizi a rapprendersi. Dopo circa un’ora, i biscotti glassati saranno asciutti e pronti per essere mangiati!

 

 

 

BANANAS FOSTER WHOOPIE PIES

2012-11-18-12-58-023

RICETTA a cura della FALANGE SANNITA Solitamente le donne sannite non amano lasciare i propri territori, ma quando lo fanno si spingono davvero "lontano".

BON BON DI FARINA DI CECI E COCCO ALLA CANNELLA

dscn2010

RICETTA sfericamente OFFERTA DA PANDIZENZERO Oh finalmente un contest che mi piace un sacco, di una foodblogger che mi piace un sacco, che vive in un posto che mi piace un sacco. 3 sacchi fanno una prova, quindi devo partecipare. Ho scelto dei bonbon perchè mi piace l'idea della pallina dolce, che soddisfa il palato e gli occhi, in più con questa versione ho accontentato anche l'odorato, con un profumo di arancia e cannella che porta lontano, diciamo a Natale, ed il tatto, perchè arrotolare è veramente divertente. Si, ne resta fuori uno, l'udito, facciamo così, la prossima volta le friggo. Ingredienti per circa 40 palline

  • 280 gr di farina di ceci Molino Chiavazza
  • 20 gr di farina di cocco
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di acqua
  • la buccia grattugiata di un'arancia
  • 100 gr di olio di girasole
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere

Procedete innanzitutto tostando la farina di ceci in una padella antiaderente, fino a che non abbia acquistato un colore più scuro (diciamo nocciola). Quindi in una planetaria mischiate lo zucchero con la buccia di arancia e la cannella, aggiungete la farina tostata precedentemente miscelata con quella di cocco, facendo amalgamare il tutto. Inserite per ultimi i liquidi, alternando acqua e olio. Accendete il forno a 180° C e stendete l'impasto con un mattarello, quindi staccate dallo stesso delle piccole porzioni e formate delle palline di circa 3-4 cm di diametro. Cuocete in forno per circa un quarto d'ora, evitando che si scuriscano troppo, altrimenti l'interno non rimarrà morbido. Ottime da gustare con un tè, magari dal gusto semplice (un breakfast), fredde o tiepide non fa differenza. Io le ho conservate per una settimana e sono rimaste muonissime! Ah, vi do un'idea, anzi no che me la copiate. Uh dimenticavo! Questi dolcetti non hanno ingredienti che contengano glutine, quindi vanno benissimo anche per i celiaci. Con questa ricetta partecipo al contest di Assunta del blog La cuoca dentro, "La piccola pasticceria". Va bene dai, se siete giunti a leggere fin quaggiù vi meritate il consiglio….preparate le palline, lasciatele intiepidire e riponetele in una scatolina di latta o in un portabiscotti di ceramica e regalatele per Natale. Secondo me farete un figurone. Sono o non sono un genio?