Tag Archives: piatto unico

TORTINO DI ALBUMI CON CECI E ZUCCHINE

tortino albumi zucchine ceci1

In cucina c'è PANDIZENZERO

tortino albumi zucchine ceci

Questa Pasqua è stata nuova, particolare, più bella per me, a casa nuova, con il mio orsacchiottone, la sua famiglia ed i miei genitori. Abbiamo voluto preparare noi il pranzo, dividendoci i compiti, ed al tradizionalissimo abbacchio al forno con le patate abbiamo voluto affiancare due primi non esattamente pasquali, passi per le lasagne, ma i rigatoni alla carbonara esulano un po' dal tipico piatto delle feste.

Però la carbonara sta bene in qualsiai situazione, ma anche in ogni giorno della settimana ed a qualsiasi ora, e pure in qualsiasi contesto, ti dirò, anche  al mare avrebbe il suo perchè. Tra l'altro è il piatto che preferisco della cucina romanesca, assieme al meno complesso ma altrettanto pazzesco "cacio e pepe", per cui c'erano tutti gli elementi per concederci questo spettacolare primo. La sua preparazione è spettata all'uomo di casa, pignolo e concentrato, molto preciso nel riprodurre fedelmente la sua ricetta che consisteva nell'utilizzo esclusivo dei tuorli, lasciandomi un monte di albumi da riciclare.

Ed eccoci al punto, cosa preparare con gli avanzi di Pasqua? A parte provare ad infilarli nelle sporte dei parenti o riproporli agli amici a Pasquetta?

Io ho scelto una ricetta salata, in particolare dei tortini leggerissimi con zucchine e ceci, ottimi come antipasto o come piatto unico accompagnandoli con dei fiocchi di formaggio o del prosciutto cotto.

Ingredienti

  • 140 gr di albumi
  • 3 zucchine romanesche
  • 6 cucchiai di ceci in scatola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 scalogno
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo
  • brodo vegetale (o acqua) q.b.

In una padella antiaderente fate scaldare l'olio con lo scalogno tritato finemente e non appena imbiondirà versate i ceci scolati, quindi aggiungete il rosmarino, salate e pepate, allungate con il brodo.  Affettate a rondelle le zucchine e dopo circa 10 minuti aggiungetele ai ceci. Fate cuocere, aggiungendo altro brodo se necessario, quindi spegnete il fornello e cercate di separare le zucchine (operazione noiosa, lo so…), alcune lasciatele in padella e passatele al mixer con i ceci, senza però arrivare ad ottenere una crema.

Montate gli albumi, aggiungeteli al passato ed alle zucchine non frullate, quindi versate nelle cocotte ed infornate a circa 180° per 20 minuti.

Sfornate e servite tiepidi.

Come vedete la ricetta è gustosa ma leggera, si presta a mille varianti, con aggiunta di altri ingredienti più o meno light (pomodorini, piselli, carote, ma anche provola, parmigiano…) o spezie (curry, timo….).

tortino albumi zucchine ceci1

 

tortino albumi zucchine ceci2

Buon appetito

PATATE AL CARTOCCIO GUSTOSE

patate cartoccio

RICETTA libidinosamente offerta da PANDIZENZERO

Questa ricetta avrebbe potuto chiamarsi anche “patate gustose al cartoccio”, oppure “gustose patate al cartoccio” ma anche “patate cartoccio al gustose” e persino “cartoccio al gustose patate”, ma siccome siamo in Italia tocca adeguarsi alla lingua italiana e quindi cercare di esprimersi elaborando frasi di senso compiuto.

Io credo che la patata sia un alimento simpatico, è tondo, liscio, si può cucinare in mille modi diversi, dolci e salati, si può usare come contorno, come primo piatto se amalgamato alla farina, addirittura come dolce. Ma con la patata ci si può fare i pupazzetti, ficcando gli stuzzicadenti nella polpa per fare i capelli, con le bucce ci si lucida l’argenteria e si possono utilizzare anche come rimedio terapeutico per gli arrossamenti degli occhi. Oh addirittura mi hanno detto che con la patata i maschi ci si divertono un casino, dice ci giocano. Boh.

Ma nonostante tutte queste belle cose che ci si possono fare, noi femmine siamo restie alla patata, la si utilizza poco, si guarda con antipatia, se ne comprano 6 o 7 dal fruttivendolo e si lasciano ne cestello sul terrazzo dimenticandosene, o facendo finta. E loro si vendicano, perchè niente è più devastante di una patata che marcisce, neanche ottocentomila topi morti per intossicazione da gorgonzola.

Ma torniamo a noi, che oggi abbiamo preparato un piatto unico niente male. Se avete fretta, ma anche fame, se avete freddo ma anche mal di testa, se i vostri bambini strillano come aquile e vostro marito vi ha appena chiesto il divorzio prendete le chiavi della macchina e scappate.

Ingredienti per 2 cartocci di patate:

  • 500 gr di patate tonde (io ho usato quelle precedentemente sbollentate del banco frigo)
  • 50 gr di prosciutto cotto
  • provola affumicata q.b.
  • aglio in polvere
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

E’ facile eh, seguitemi. In una cocotte, una ceramica, un contenitore da forno insomma, adagiate la carta stagnola, e non lesinate sulle quantità considerato che la carta dovrà poi andare a formare un “sacchettino”, quindi depositate il prosciutto cotto foderando l’interno del contenitore.

In una terrina tagliate a spicchi le patate, conditele con sale, pepe, salvia e rosmarino, aggiungete l’aglio e mescolate per insaporire. Deponete le patate sul prosciutto cotto, quindi tagliate la provola a dadini o a sfoglie e depositatela sulla superficie. A questo punto chiudete il cartoccio ed infornate a 150° C per circa 20 minuti.

 

Che poi no, la patata è arrivata da noi solo alla fine del XVIII secolo, mi dite come abbiamo fatto prima senza patate? E senza cellulare? E senza cottonfioc? Beh si faceva uguale, ma da quando abbiamo queste cose, se prese con moderazione, si vive meglio,  specie se non vi pulite le orecchie con il cellulare e provate a preparare gli gnocchi con il cottonfioc.

Ah se volete un consiglio, le patate, ma anche la pasta che sono ricche di amido, consumateli freddi, hanno un indice glicemico minore.

E se volete sapere cos’è l’indice glicemico, digitatelo su google.

Buon week end!!!

TERRINA INTEGRALE DI ALICI IN SALSA PICCANTE PORRI & POMODORI SECCHI

dscn1169

RICETTA saporitamente offerta da PANDIZENZERO

E' un grandissimo piacere presentare questa nuova collaborazione, saporita, gustosa e molto versatile.

Ed ecco a voi le Alici in salsa piccante di Rizzoli.

La Rizzoli Emanuelli è nata a Torino nel 1906 dall'amore per il mare di Emilio Rizzoli, che ben presto elabora con il figlio la ricetta , ancora oggi segreta, della salsa piccante in cui cui le deliziose alici vengono immerse e conservate per arrivare alla nostra tavola buonissime e gustose.

Durante tutto il XX secolo, mentre si succedevano 5 generazioni di Rizzoli, l'azienda ha sviluppato molti prodotti, dal tonno, allo sgombro, alle sardine, sia confezionati in olio d'oliva di primissima qualità, sia freschi, da gustare subito, il tempo di aprire la confezione!

Sul sito potrete trovare l'ampia gamma di prodotti di questa grande azienda, qualche ricetta e i dettagli delle iniziative a cui la Rizzoli Emanuelli partecipa da qualche anno, una su tutte, il sostegno all'AIL. I nostri complimenti, per i prodotti e, soprattutto, per questo impegno.

La ricetta che ho scelto per queste alici è un tortino di pasta brisee integrale con porri, pomodori secchi e caciocavallo.

Gli Ingredienti per 4 tortine sono:

per la pasta brisee

  • 200 gr di farina integrale Molino Chiavazza
  • 100 gr di burro (freddo di frigo)
  • acqua fredda q.b.

per il ripieno

  • 2 confezioni di Alici in salsa piccante Rizzoli
  • 10 pomodori secchi
  • 1 porro
  • 200 gr di  caciocavallo fresco
  • qualche fogliolina di basilico

Preparate la brisee amalgamando la farina ed il burro, quindi aggiungete l'acqua a formate un composto omogeneo, create un panetto e riponetelo in frigo per un'oretta.

Trascorso il tempo necessario per far riposare l'impasto procedete con la stesura della pasta, quindi rivestite delle terrine con la brisee e sulla base deponete le alici, i porri tagliati a rondelle, il basilico, il formaggio tagliato a listarelle ed, infine, i pomodori secchi, anch'essi affettati.

Infornate per circa 15 minuti a 180° C, quando sentirete un profumo delizioso spegnete il forno, estraete le terrine e gustatele calde o tiepide. Fredde perdono un po' di appeal.

 

Buon Appetito e buone le Alici in salsa piccante!