Tag Archives: piatto veloce

PATATE AL CARTOCCIO GUSTOSE

patate cartoccio

RICETTA libidinosamente offerta da PANDIZENZERO

Questa ricetta avrebbe potuto chiamarsi anche “patate gustose al cartoccio”, oppure “gustose patate al cartoccio” ma anche “patate cartoccio al gustose” e persino “cartoccio al gustose patate”, ma siccome siamo in Italia tocca adeguarsi alla lingua italiana e quindi cercare di esprimersi elaborando frasi di senso compiuto.

Io credo che la patata sia un alimento simpatico, è tondo, liscio, si può cucinare in mille modi diversi, dolci e salati, si può usare come contorno, come primo piatto se amalgamato alla farina, addirittura come dolce. Ma con la patata ci si può fare i pupazzetti, ficcando gli stuzzicadenti nella polpa per fare i capelli, con le bucce ci si lucida l’argenteria e si possono utilizzare anche come rimedio terapeutico per gli arrossamenti degli occhi. Oh addirittura mi hanno detto che con la patata i maschi ci si divertono un casino, dice ci giocano. Boh.

Ma nonostante tutte queste belle cose che ci si possono fare, noi femmine siamo restie alla patata, la si utilizza poco, si guarda con antipatia, se ne comprano 6 o 7 dal fruttivendolo e si lasciano ne cestello sul terrazzo dimenticandosene, o facendo finta. E loro si vendicano, perchè niente è più devastante di una patata che marcisce, neanche ottocentomila topi morti per intossicazione da gorgonzola.

Ma torniamo a noi, che oggi abbiamo preparato un piatto unico niente male. Se avete fretta, ma anche fame, se avete freddo ma anche mal di testa, se i vostri bambini strillano come aquile e vostro marito vi ha appena chiesto il divorzio prendete le chiavi della macchina e scappate.

Ingredienti per 2 cartocci di patate:

  • 500 gr di patate tonde (io ho usato quelle precedentemente sbollentate del banco frigo)
  • 50 gr di prosciutto cotto
  • provola affumicata q.b.
  • aglio in polvere
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

E’ facile eh, seguitemi. In una cocotte, una ceramica, un contenitore da forno insomma, adagiate la carta stagnola, e non lesinate sulle quantità considerato che la carta dovrà poi andare a formare un “sacchettino”, quindi depositate il prosciutto cotto foderando l’interno del contenitore.

In una terrina tagliate a spicchi le patate, conditele con sale, pepe, salvia e rosmarino, aggiungete l’aglio e mescolate per insaporire. Deponete le patate sul prosciutto cotto, quindi tagliate la provola a dadini o a sfoglie e depositatela sulla superficie. A questo punto chiudete il cartoccio ed infornate a 150° C per circa 20 minuti.

 

Che poi no, la patata è arrivata da noi solo alla fine del XVIII secolo, mi dite come abbiamo fatto prima senza patate? E senza cellulare? E senza cottonfioc? Beh si faceva uguale, ma da quando abbiamo queste cose, se prese con moderazione, si vive meglio,  specie se non vi pulite le orecchie con il cellulare e provate a preparare gli gnocchi con il cottonfioc.

Ah se volete un consiglio, le patate, ma anche la pasta che sono ricche di amido, consumateli freddi, hanno un indice glicemico minore.

E se volete sapere cos’è l’indice glicemico, digitatelo su google.

Buon week end!!!

UN’ INSALATA SPECIALE PER UNA COLLABORAZIONE ECOBIOLOGICA

dscn1055

RICETTA offerta coscienziosamente da PANDIZENZERO

Ho due notizie, e volevo darvele accompagnandole ad una ricetta molto colorata, salutare e veloce.

Allora, la meno importante ve la riporto per prima, ovvero proprio con questa insalata, senzanome, inauguro una sezione che probabilmente verrà aggiornata solo dalla sottoscritta, ovvero Stomondo Light, considerata l'avversione degli altri due per tutto ciò che è senza (sale, olio, maionese, mortadella, mozzarella, salame, panna&cioccolato, pancetta…). Vorrei, infatti, dare il via ad una serie di ricette il cui scopo principale è saziare ma non ingrassare, perchè ci garba mangiare (non so se s'era capito), ma anche entrare nei vestiti e passare dalle porte, sicchè con un po' di fantasia, tanto colore e varietà cercherò di portare anche qui il caposaldo della mia professione, ovvero la salute. Sì perchè non sembra ma sono un medico :o.

Speriamo che ai miei blogmate non venga il morbillo quando scopriranno l'esistenza della nuova rubrica….

Bene, e adesso passiamo alla notizia più importante, ovvero una fantastica collaborazione con  Ecobioshopping, un e-commerce gestito dalla società PRVCOM sas di Reggio Emilia che si occupa della vendita di prodotti ecologici monouso, da stoviglie a detergenti a tovaglioli, ma anche tovagliette, tovaglie e tanto tanto altro!

Sul sito potrete trovare un'ampissima gamma di prodotti, derivati dall'utilizzo di diversi materiali, tutti rigorosamente  ecocompatibili, rinnovabili, con un ridotto o nullo impatto ambientale ed in particolare:

- bioplastica naturale derivata da amidi di mais e da altre colture

- polpa di cellulosa ricavata da fibre della canna da zucchero e del bamboo (crescita spontanea)

- foglie di palma cadute naturalmente

- legno di betulla e pioppo

Oltre ai prodotti in foto, la fornitura che molto gentilmente Ecobioshopping ci ha fatto avere era composta anche da deliziose stoviglie in foglia di palma, particolari e decisamente ecochic.

Ho voluto presentare la mia insalata proprio in questo piatto etnicamente delizioso, ma soprattutto derivato da materie prime ecocompatibili, quindi possiamo definire questo piatto a 0 senso di colpa!

Come ho già anticipato, essendo un e-commerce, avrete modo di acquistare direttamente dal sito tutto ciò di cui necessitate, facendovelo recapitare direttamente a casa…..che cosa moderna!!

Inoltre, aspetto ancor più straordinario, Ecobioshopping ha aderito al progetto Zero Impact Web.

Tanti complimenti a questa società, ed infinite grazie per la disponibilità mostrata.

La mia insalata si fa con questi INGREDIENTI (per 2 persone):

  • 4 peschenoci
  • 2 confezioni di insalata mista
  • 400 gr di rucola
  • 10 pomodori pachino (quelli veri!!)
  • 10 noci
  • 10 nocciole
  • aceto balsamico q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Vi devo anche spiegare come fare?

Va bene…..Aprite la confezione di insalata, passatela sotto l'acqua (io lo faccio anche se dice che è già lavata), lavate la rucola, pulite le peschenoci e tagliatele a spicchi, quindi fate lo stesso con i pomodorini.

Rompete il guscio di noci e nocciole (se avete acquistato quelle sgusciate non importa).

A questo punto, mischiate il tutto e condite.

Buon Appetito…..e mi raccomando, riciclate, differenziate e fate a modo!

P.s. 75 gr di noci al giorno possono agire abbassando la quota di colesterolo ematico