Tag Archives: torta leggera

TORTA CIOBAR DI PERE E MELE

torta ciobar di mele e pere1

in cucina c'è PANDIZENZERO

 

torta ciobar di pere e mele

Era da un po' di tempo che ci pensavo, colta da quella frenesia solo mia in realtà (poco sana, quindi) di provare, sperimentare, aggiungere e togliere spesso a casaccio, altre volte invece secondo un reale criterio. Insomma, non sempre la mia creatività si traduce in appetibilità, o peggio edibilità, anzi, tuttavia a volte ci colgo ed i miei esperimenti mi danno tante soddisfazioni, come in questo caso.

Quest'inverno, in un momento di carenza di affetto acuta ho acquistato una confezione di cioccolata in tazza pensando a tutte quelle serate in cui, nella mia nuova casa, avrei potuto gustarmi una buona dose di serotonina stravaccata sul divano adocchiando un film, ma appena fuori dal supermercato ho realizzato due cose, primo che in inverno il mio appartamento, ed ancor di più il mio salotto, hanno la temperatura di un bordo piscina di un resort in Kenya, secondo che forse era il caso mi mettessi a dieta, e addio Bridget Jones.

Fatto sta che queste bustine avrebbero dovuto acquisire un senso, non meritavano di restare abbandonate in dispensa, e così ieri ho deciso di utilizzarle per un dolce, d'altraparte si trattava di cacao, zucchero ed amido di mais, per cui bastava aggiungere qualche altro ingrediente e voilà la torta "ciobar" è pronta, leggera perchè senza burro e senza uova, gustosa perchè il cacao con la frutta spacca!

Ingredienti

  • 3 bustine di cioccolata in tazza (75 gr)
  • 150 gr di farina di semola
  • 1 vasetto di yogurt di olio di semi
  • 200 gr di yogurt magro greco
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 pera
  • 1 mela
  • acqua q.b.
  • zucchero a velo per decorare (se vi va)

In una terrina mescolate le bustine di cioccolata con la farina, quindi aggiungete l'olio di semi, lo yogurt e qualche goccio di acqua per rendere abbastanza fluido il composto. Inserite poi il lievito setacciato, ed infine la frutta tagliata a dadini.

Versate il composto in una teglia imburrata (se invece come me usate il silicone non è necessario) ed infornate in forno già caldo per circa 30 minuti a 180°C (vale la prova stecchino).

Sfornate, fate raffreddare, quindi cospargete con dello zucchero a velo e servite (tiepida è più buona!).

torta ciobar di mele e pere1

 

TORTA SOFFICE & LIGHT AL LATTE DI KEFIR

dscn1396

RICETTA morbidamente offerta da PANDIZENZERO

AVVISO AI NAVIGANTI

Questa ricetta contiene poche calorie, se ne sconsiglia pertanto l'utilizzo a chi voglia somministrare un dolce ipercalorico alla suocera diabetica  con il fine di causarne il coma.

Lettore avvisato, mezzo salvato.

Detto questo, veniamo alla parte più importante.

Quella che vedete ha tutto l'aspetto di una torta soffice, profumata, deliziosa come merenda da accompagnare al tè delle 5 (p.m.), ma anche da tuffare nel latte al mattino, e che ne dite di una fettina dopo cena? Si può fare, credetemi. Il trucco di questo dolce speciale sta nello zucchero che è stato utilizzato, anzi dovrei dire NON utilizzato.

Questa volta ho voluto sperimentare, sicuramente più di altre volte, utilizzando un ingrediente quantomeno anomalo, ma non meno piacevole, e soprattutto 100% sano. La Misura Stevia mi ha infatti gentilmente inviato dei campioni di un prodotto che in realtà io conosco da molto tempo ormai, galeotto fu un congresso dove per la prima volta rimasi rapita da questo dolcificante che di dolcificante non sa, dalle origini estremamente interessanti.

La stevia è un arbusto originario del Sudamerica dalle cui foglie si estrae una sostanza molto più dolcificante dello zucchero, ma con un potere cariogeno inferiore, assolutamente naturale e, soprattutto per noi donnine che vogliamo mettere il costumino, nessuna caloria. Il sito vi permetterà di sciogliere ogni dubbio in merito a questo portentoso prodotto, le cui qualità sono state riconosciute dai più grandi esperti di nutrizione internazionali, specie in considerazione dell'utilizzo che se ne può fare tra i soggetti affetti da patologie metaboliche.

Matta che sono ho voluto provare ad inserire questo ingrediente nella torta, tenendo in considerazione due aspetti: essendo questo un dolce lievitato non si può sostituire tutto lo zucchero previsto con Stevia, altrimenti la lievitazione diviene impossibile. Secondo, essendo il potere dolcificante di questo prodotto molto più elevato dello zucchero, non si può equiparare la quantità di uno a quella dell'altro, vien da sè che il quantitativo di Stevia debba essere  minore.

INGREDIENTI per una torta del diametro di 25 cm:

  • 100 gr di farina 00 Molino Chiavazza
  • 150 gr di farina di riso Molino Chiavazza
  • 2 uova
  • 250 ml di latte di kefir
  • 80 gr di zucchero a velo
  • 5 cucchiai di dolcificante Misura Stevia
  • 1 bustina di lievito

Separare gli albumi dai tuorli, quindi mescolare questi ultimi con lo zucchero a velo ed il dolcificante.

Aggiungere il latte di kefir, sempre continuando a mescolare, quindi le farine ed, infine, la bustina di lievito setacciato; montare poi le chiare a neve ed incorporarle al composto.

Imburrare una teglia (io ho usato finalmente quella a cerniera), versatevi il composto ed infornatelo a circa 160° C per una ventina di minuti (il tempo è relativo, fate la prova dello stuzzicadenti così evitate di sbagliarvi).

A cottura ultimata lasciate raffreddare e cospargete con zucchero a velo.

Un'ultima cosa, la torta è molto più buona il giorno successivo alla cottura, quando sarà altrettanto morbida ma con un gusto migliore. Ciò è legato, probabilmente, al dolcificante che una volta raffreddato perde il suo caratteristico sapore "forte".

Fundo in dulcis

100 gr di Misura Stevia equivalgono a 2,84 kcal

100 gr di Latte di kefir equivalgono a 64 kcal (il minor quantitativo di calorie tra tutti i tipi di latte animale) e 3,3 g di lipidi (il minor quantitativo di lipidi tra tutti i tipi di latte animale)

Non ho usato il burro, nè l'olio, quindi si può mangiare o no una fetta di questa torta verso le 22:30?……